Solidarietà e sostegno alla causa dei giovani medici siciliani

0
193
Il Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM) sostiene le ragioni e la causa dei giovani medici siciliani iscritti al corso di formazione specifica di medicina generale ed esprime piena solidarietà ai colleghi non sindacalizzati promotori dell’iniziativa i cui estremi trovate al seguente appello:

Agli organi di comunicazione
Ai Medici siciliani Corsisti in
Formazione specifica di Medicina Generale

Consideriamo ormai lesa la dignità di medici e di persone perbene dei Medici siciliani in formazione specifica di medicina generale. Siamo stretti fra due morse: da un lato lo Stato, che durante i nostri 3 anni di corso ci vieta di svolgere attività libero professionale consentendoci soltanto di sostituire, in caso di reale carenza, medici di famiglia e medici titolari di guardia medica; dall’altro la Regione Sicilia, organo preposto all’elargizione dei nostri emolumenti, che da oltre 6 mesi si ostina a non pagarci. Nonostante i fondi CIPE destinati ai nostri stipendi siano puntualmente erogati, nei vari passaggi da un Istituto ad un altro, vengono bloccati. Tra l’altro una borsa di studio di sole 850 euro è assolutamente insufficiente per un giovane che voglia pensare a una famiglia. Emolumenti gravati, inoltre, da tassazioni inique (IRPEF ed IRAP) in assenza del riconoscimento dei diritti fondamentali quali ferie, malattia e gravidanza e maternità. I colleghi iscritti alle scuole di specializzazione dopo anni di impegno sono riusciti ad ottenere i dovuti riconoscimenti attraverso l’evoluzione del loro status di borsisti in titolari di un contratto di formazione (con uno stipendio di 1800 euro ed il riconoscimento, seppur parziale, dei diritti fondamentali) ed in questo probabilmente favoriti dalla loro maggiore consistenza numerica e dalla loro coesione. Di contro, però, i nostri appelli alle Istituzioni sono finora caduti inascoltati. Se da un lato abbiamo manifestato a livello nazionale, davanti a Piazza Montecitorio, per avere un contratto di formazione e delle condizioni più dignitose, unitamente all’abolizione delle incomprensibili incompatibilità lavorative imposte dalla borse di studio, dall’altro a livello regionale non siamo mai stati ascoltati, né dall’ASP, che continua attraverso i suoi dirigenti a reindirizzarci all’Assessore, né dall’Assessore che neanche si premura di rispondere ai nostri fax.

E’ per questi motivi che i colleghi del corso di formazione specifica di medicina generale di Catania si sono dati appuntamento presso gli uffici centrali dell’ASP di Catania di S.M. La Grande, giorno 8 ottobre 2012, alle ore 10.00, per chiedere spiegazioni di questi inaccettabili ritardi nei pagamenti e per richiamare l’attenzione della cittadinanza e della stampa, atteso che le Istituzioni latitano.

Catania, 06/10/2012

Dott. Giuseppe Longo
Corsista in formazione specifica di medicina generale
Tel. 3497140349
giuseppepierpaololongo@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here