#GIOVANIMEDICIDAY: 12DICEMBRE MANIFESTAZIONE REGIONALE A PALERMO PRESSO PALAZZO D’ORLEANS

0
191

#Giovanimediciday #Specializzandioraomaipiù

Cari Colleghi,

giorno 12 dicembre, dalle ore 10, i Giovani Medici siciliani parteciperanno al#GiovaniMediciDay realizzando una MANIFESTAZIONE REGIONALE A PALERMO (vedi evento Facebook), che avrà luogo presso PALAZZO D’ORLEANS, sede della Presidenza della Regione Sicilia. Il sit-in sarà organizzato in contemporanea con la Manifestazione Nazionale “GiovaniMedici Day” che sarà tenuta a Roma presso Piazza Montecitorio.

In Sicilia, come è noto, le criticità sono perfettamente sovrapponibili a quelle nazionali ed in particolare:
1) ritardi nei pagamenti degli stipendi degli specializzandi regionali e debito milionario contratto dalla Regione con le Università
2) ritardi nei pagamenti degli stipendi dei corsisti di medicina generale ed annesse problematiche
3) nessuna prospettiva allo stato attuale, per carenza di fondi, di mettere a concorso contratti aggiuntivi regionali per aspiranti specializzandi neolaureati e per gli studenti che conseguiranno la laurea da qui al 2020

Tutte le predette problematiche sono accomunate da un’unica via di risoluzione: l’utilizzo del Fondo Sociale Europeo (FSE). Informiamo che è in atto la definizione del documento programmatico sulla base del quale verranno impiegati i finanziamenti del FSE in Sicilia. Ad oggi, la formazione medica non è stata ricompresa in tale documento. Dall’Assessorato regionale della Salute ci hanno allertato e ci hanno esortato a farci sentire. Inoltre, è in corso di definizione il Bilancio Regionale che, a dire delle dichiarazioni rilasciate dai politici regionali, potrebbe esser definito per la prima volta entro la scadenza ordinaria del 31 dicembre. Temiamo inoltre che in sede di Bilancio, a causa delle note ristrettezze economiche, si elevato il pericolo che la Regione non inserisca le somme necessarie a coprire il finanziamento ordinario per il pagamento degli stipendi regionali nel 2014, come invece previsto dalla Legge Finanziaria approvata nella scorsa primavera.

Sarà un evento di grande impatto in ragione delle grandi adesioni che si stanno registrando da tutta Italia. Le richieste saranno trasversali e riguarderanno tutti i giovani medici in formazione (specialistica e specifica di Medicina Generale) ed anche i non medici iscritti alle scuole di specializzazione ed i neolaureati come anche TUTTI gli studenti in medicina.

In ambito Nazionale, queste sono le seguenti richieste che i Giovani Medici rivolgono al Governo ed al Parlamento:
1) L’implementazione urgente del capitolo di spesa relativo ai contratti di formazione medica specialistica a finanziamento ministeriale per un ammontare di 7.000 contratti di formazione (e comunque di un contingente non inferiore ai 6.000), con destinazione di un numero significativo di contratti (almeno 2.000) alla formazione integrata di medici di assistenza primaria da parte nuove scuole di specializzazione in Medicina Generale;
2) La trasformazione delle attuali borse di studio dei medici iscritti al corso di formazione specifica di medicina generale in contratti di formazione, riconoscendo ai corsisti pari dignità rispetto ai colleghi specializzandi tramite la costituzione della Scuola di Specializzazione in Medicina Generale;
3) Il reperimento delle somme necessarie a finanziare un numero minimo di n. 1.000 contratti/borse di studio da destinare agli specializzandi non medici iscritti alle scuole di specializzazione di area sanitaria per l’anno per l’a.a. 2013/2014 e successivi, riconoscendo ai non medici pari dignità rispetto ai colleghi specializzandi medici;
4) Il ricorso all’utilizzo del Fondo Sociale Europeo (per le Regioni Obiettivo Convergenza ed Obiettivo Competitività) per il finanziamento dei contratti di formazione specialistica dei medici e di contratti/borse di studio per gli specializzandi non medici in atto iscritti alle scuole di specializzazione di area sanitaria;
5) L’urgente emanazione del DM recante nuove disposizioni in tema di regolamentazione per l’accesso alle scuole di specializzazione, al fine di rendere note da subito le modalità di selezione dei candidati al concorso.
Invitiamo tutti a partecipare, in particolare i neolaureati e aspiranti specializzandi, i corsisti di medicina generale, gli specializzandi con contratto regionale (dal momento che il prossimo anno da agosto si riproporrà la problematica dei ritardi nei pagamenti), ma anche tutti gli specializzandi (in caso del mancato accesso di forze fresche, questi saranno gravati di carichi di lavoro aggiuntivi), nonchè tutti gli studenti che vorranno aderire all’iniziativa, sui quali ricadranno inevitabilmente gli effetti della progressiva riduzione dei contratti che si sta paventando. 

L’organizzazione si riserva di invitare i colleghi specializzandi, medici e non medici, all’astensione dalle attività assistenziali nel corso della mattinata del 12 dicembre 2013.

Il Comitato Organizzatore
SEDI SIGM Catania, Messina e Palermo
Comitato Pro Concorso Nazionale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here