I CdA delle Università Siciliane deliberano per la corresponsione degli stipendi dal 2° al 6° anno

0
211

 



Cari Colleghi,

In seguito al lavoro incessante delle tre Sedi Siciliane del SIGM che ha permesso di sbloccare a livello Assessoriale parte delle somme dovute agli Atenei Siciliani per ripianare il debito contratto a causa del pagamento dei contratti di formazione regionale dei medici in formazione specialistica, i CdA delle Università di Catania, Messina e Palermo hanno decretato di non sospendere la corresponsione degli emolumenti ai colleghi in formazione specialistica con contratto regionale dal 2° al 6° anno di corso. Sebbene soddisfatti per questo importante risultato, Le Sedi SIGM di Palermo, Catania e Messina esprimono preoccupazione per la situazione dei colleghi vincitori di concorso (a Palermo) e con contratto di formazione regionale (a Catania e Messina) al primo anno di corso che dato il solo parziale ripianamento del debito contratto (5 milioni di euro circa contro i 13 milioni di debito) potrebbero subire ulteriori ritardi nella corresponsione dei primi emolumenti.
Continueremo a monitorare la situazione pressando le Autorità Regionali e Accademiche affinchè la situazione possa risolversi entro la fine del mese di Ottobre per poter permettere al più presto il ritorno alla normalità.
Ringraziamo inoltre Marco Sucameli, rappresentante al CdA dell’Ateneo Palermitano per aver posto un interrogazione in merito e aver ulteriormente permesso di chiarire lo stato dell’arte

Direttivi SIGM Catania, Messina, Palermo

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here