ASSEMBLEA: “Laureandi, neo-Laureati, Specializzandi: presente e futuro della Sanità Sarda”

0
235

COMUNICATO

Ieri si sono svolte a Sassari e Cagliari due Assemblee dal titolo:

“Laureandi, neo-Laureati, Specializzandi: presente e futuro della Sanità Sarda”

Alle ore 11:00, presso l’Aula Magna Centrale (p.zza Università – SASSARI)

Alle ore 16:00, presso l’Aula D (Cittadella Universitaria di Monserrato- CAGLIARI).

Durante le assemblee sono stati affrontati i seguenti temi:

– Le problematiche del sistema formativo pre e post lauream della facoltà di Medicina;

– Il taglio dei contratti Ministeriali di formazione specialistica per l’anno accademico 2012/13 (da 5000 a 4500, il prossimo anno 3800);

– La chiusura delle Scuole di Specializzazione Sarde: è stato approvato l’emendamento che consentirebbe il finanziamento delle borse di studio per tali Scuole, ma è necessario ottenere ulteriori garanzie da Rettore e Assessorato per impedire che anche quest’anno vengano perse);

– Aumento crescente degli “aspiranti specializzandi” che ogni anno partecipano al concorso di accesso delle scuole di Specializzazione: a fronte di 10000 studenti che ogni anno accedono alla facoltà di Medicina, solo la metà potrà specializzarsi. L’altra metà dovrà lavorare in modo precario con incarichi di GM, sostituzioni MMG, RSA, sino a saturazione del mercato;

– Le difficoltà occupazionali crescenti e l’aumento del fenomeno dello “Specializzando a vita”: molti specialisti, non trovando un’occupazione stabile preferiscono sempre più specializzarsi in altra scuola;

Sono intervenuti

– Federico GioricoGiovanni Marco RuggiuMario Dettori (Referenti Università di Sassari)

– Fabrizio Mattu (coordinatore gruppo di rappresentanza Studenti AJO Medicina),Giampaolo Maietta (incaricato Provinciale SIGM Cagliari), Carlo Piredda (Amministratore SIGM Cagliari, Revisore dei Conti OMECA), Daniele Parnanzini (referente neo-abilitati SIGM Cagliari), Carlo Manzi (Vice-presidente Nazionale del S.I.G.M. e rappresentante degli specializzandi presso il C.N.S.U. (Consiglio nazionale studenti universitari), Giovanni Cerullo (candidato SIGM al CNSU – Specializzandi), Simona Loddo (referente SIGM – Scuole aggregate in atenei non Sardi).

Agli incontri hanno partecipato studenti, neo-laureati e specializzandi (pochi ma buoni).

E’ emersa la necessità di coordinarci e mobilitarci tutti assieme, da Cagliari a Sassari, per sensibilizzare le autorità regionali della Sanità, dell’Istruzione e dell’Università affinchè vengano denunciate le problematiche prima esposte e chiedere un intervento serio e concreto al fine di programmare il REALE fabbisogno di Medici Specialisti nel territorio ed impedire l’emigrazione (sempre più frequente) di Medici formatisi in Sardegna dopo anni di sacrificio e dispendio di risorse economiche.

La petizione lanciata dall’associazione ha raccolto 160 sottoscrizioni.

Lunedì 13 Maggio, una delegazione del SIGM Cagliari verrà ricevuta dal Magnifico Rettore di Cagliari Prof. Melis. 

Nei prossimi giorni ci saranno aggiornamenti su quegli incontri istituzionali che l’associazione ha prospettato.

Cagliari, 11 Maggio 2013

Il Direttivo SIGM Cagliari

IL SERVIZIO DI VIDEOLINA SULL’ASSEMBLEA CAGLIARITANA del 10.05.2013

LA PETIZIONE DEL SIGM SARDEGNA

 

PER APPROFONDIMENTI:

TABELLA FABBISOGNO NAZIONALE

TABELLA FABBISOGNO REGIONE SARDEGNA

ANALISI BORSE MINISTERIALI VS FABBISOGNO (SARDEGNA)

 

LE PROPOSTE DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI MEDICI:

DOSSIER SIGM GIOVANI MEDICI


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here