Luci ed ombre della formazione post laurea di area chirurgica: il resoconto della sessione SIGM – SPIGC realizzata al congresso #GiovaniMani muovono #MentiAudaci | Varese 23 marzo 2017

0
204

Care Colleghe, cari Colleghi,

la nostra Associazione in data 23 marzo u.s. ha preso parte al XXVIII Congresso Nazionale della Società Polispecialistica Italiana dei Giovani Chirurghi (SPIGC), società italiana di giovani chirurghi under 40 con il quale il S.I.G.M. ha di recente siglato un protocollo di intesa volto a iniziare una collaborazione strutturata per promuovere iniziative  nel campo della formazione.

I Giovani Medici SIGM, all’interno della sessione plenaria sulla formazione che ha seguito l’inaugurazione del Congresso, hanno discusso degli scenari della formazione post-lauream in Italia e all’estero assieme a giovani chirurghi, specialisti e specializzandi, rappresentanti del mondo dell’Accademia e delle Istituzioni. In particolare, alla tavola rotonda hanno partecipato il Prof. Antonio Carrassi (Preside della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università Statale di Milano e membro dell’Osservatorio Nazionale sulla Formazione Medico Specialistica), i dott. Pietro Bertoglio e Andrea Cocci (Coordinatori del progetto SIGM “Giovani Medici del Mondo”), la dott.ssa Pasquina Tomaiulo (Segratario Nazionale SPIGC), il prof. Riccardo Rosati (Direttore della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale dell’Università Vita Salute San Raffaele), il dott. Giuseppe Preziosi (KSS Deanery di Londra) nonché il prof. Marcovalerio Melis e il dott. Antonio Masi in collegamento skype dalla New York University School of Medicine. Il momento di confronto, iniziato con la nitida fotografia fornita dalla presentazione dalla dott.ssa Ambra Masi, Coordinatrice del Dipartimento Specializzandi SIGM, frutto dell’analisi dei risultati della survey online VA.M.O.S.S.M., lanciata lo scorso anno dal SIGM attraverso la piattaforma www.valutalatuascuola.net (link), è stato prezioso per evidenziare criticità e possibili soluzioni per colmare il gap  formativo tra Italia ed estero che, soprattutto nelle branche chirurgiche, vede uno scarso coinvolgimento diretto dei medici in formazione nelle attività di sala operatoria (dato evidenziato dai risultati di VA.M.O.SSM e confermato da rilevazioni indipendenti della stessa SPIGC).

Le varie testimonianze e i contributi dei partecipanti alla tavola rotonda, realizzata secondo il format dinamico del talk show, sono state intervallate dagli interventi dalla platea, resi possibili con un costante confronto dinamico tramite i sondaggi in diretta tra i presenti in sala.

Ne esce realmente un quadro sulla formazione di area chirurgica tra luci ed ombre. L’auspicio è che progetti quantitativi come VA.M.O.SSM supportino il cambiamento culturale, vero problema di un Paese, l’Italia, vittima più di preconcetti e retaggi del proprio modo di vivere e concepire la realtà della formazione medica, piuttosto che di reali gap con la realtà che molti giovani medici e chirurghi costretti all’emigrazione trovano all’estero.

In allegato la presentazione dei dati VA.M.O.SSM (allegato) riferiti alle Scuole di Area Chirurgica e a seguire i due preparati per la sessione! Buona visione!

Video 1 – Intervista segreta a un giovane chirurgo (Ft. Dott. Armando Cozzolino)

Video 2 – La voce ai discenti e confronto con l’estero (Ft. Dott. Andrea Cocci)

Il Consiglio Esecutivo

Associazione Italiana Giovani Medici (SIGM)

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here